Luogo: Padova

Data: 2016 – 2019

Luogo: Teolo (PD)

Data: 2017 – 2020

Luogo: Padova
Data: 2018 – 2020

Villa unifamiliare

Luogo: Casalserugo (PD)
Data: 2019 – in corso

L’intervento prevede la costruzione di un edificio unifamiliare in un lotto di forma irregolare sito a Casalserugo, in provincia di Padova. La villa sarà realizzata secondo linee semplici e contemporanee ispirate nella forma e nei materiali ad una architettura lineare. Per questo edificio, interamente realizzato in legno, saranno adottati sistemi costruttivi all'avanguardia e sistemi impiantistici ad alta efficienza. I rivestimenti esterni saranno caratterizzati dall'uso di materiali naturali quali legno e pietra alternati a vetrate che consentono il massimo sfruttamento della luce naturale.  Occasioni per fruire degli spazi esterni sono date, oltre che dall'ampio giardino dalle logge che caratterizzano i lati corti dell’edificio e sottolineano, grazie all'uso di materiale differente, l’andamento inclinato del prospetto.

Palazzetto storico

Luogo: Padova, centro storico
Data: 2020 – in corso

L’edificio è di forma rettangolare e rappresenta una porzione d’angolo di quanto rimasto di un antico Monastero Benedettino risalente al XVI secolo. L’intento del progetto è quindi quello di interfacciare le esigenze contemporanee con la valorizzazione dell’esistente. Al piano terra non saranno eseguiti sostanziali interventi edilizi al fine di mantenere inalterata l’esistente configurazione del particolare soffitto a volte. Nei piani primo e secondo invece, frutto delle manomissioni avvenute nel corso del ’900 che presentano una configurazione priva di elementi storici di particolare rilevanza, si prevede di modificare completamente la distribuzione interna per ricavare locali abitabili conformi alle nuove esigenze.

Attico in centro storico

Luogo: Padova, centro storico
Data: 2018 – 2020

L’unità residenziale è posta al quarto piano di un palazzo sito in pieno centro di Padova. L’appartamento, di limitate dimensioni, ha come punto di forza una ampia terrazza con vista sul Duomo. L’idea di progetto è quella di sfruttare al massimo lo spazio rendendo la zona giorno un open space affacciato sulla grande terrazza rivolta a sud. La zona notte è separata da elementi di arredo rendendo l’ambiente un unicum.

Casa al Lago di Como

Luogo: Dongo, Como
Data: 2019

 

Il progetto prevede la ristrutturazione di una villa unifamiliare sita a Dongo, comune della costa nord-occidentale del lago di Como. Il progetto prende avvio dalla caratterizzazione degli spazi esterni: sul giardino sul retro è prevista la realizzazione di una rampa di accesso al nuovo garage interrato, un’area parcheggio esterna coperta da una pergola e l’ingresso pedonale all’abitazione. Mentre sul fronte principale verrà realizzata una piscina con zona solarium circondata da alberi e verde. L’impianto distributivo interno viene modificato in modo che I locali principali affaccino sul fronte lago: prenderanno luce grazie ad ampie vetrate e, su questo fronte, verranno realizzati un portico, una veranda e delle terrazze al piano superiore.

Luogo: Vescovana

Data: 2017 - 2019

 

Il nuovo polo logistico dell'azienda Kering Eyewear sorge a Vescovana in un vasto lotto caratterizzato da una grande visibilità dalle principali vie di transito su ruota.

Il fabbricato è quindi fortemente rappresentativo dell'azienda e si sviluppa con due volumi puri, uno che contiene le funzioni di magazzino, redistribuzione e logistica e uno che contiene uffici, sale riunioni e spazi di condivisione.

Nel disegno dell'ingresso carrabile e nel parcheggio è stata posta molta attenzione nello studio del verde che rompe la monotonia della zona industriale in cui si colloca l'intervento.

Studio di fattibilità

Data: 2018

 

Riqualificazione e recupero di un centro sportivo situato in un lotto dalle spiccata rilevanza naturalistica.

Il progetto si propone di integrare i servizi e rispondere alle necessità dei moderni centri sportivi polifunzionali integrando servizi strettamente connessi allo sport del calcio come tribune coperte, una palestra e campi sintetici e altri servizi e spazi ricreativi quali una Club House, uno skate park e spazi dedicati ai più piccoli.

L'intervento prevede di ingrandire il parcheggio e di suddividere l'area in una zona dedicata agli atleti professionisti ed una agli amatori. Una reception-biglietteria disimpegnerà le due aree.

Luogo: Padova, centro storico
Data: 2015 - 2018

 

Il progetto prevede la ristrutturazione di un appartamento nel centro storico di Padova. L’intervento riorganizza l’impianto distributivo della casa, con la creazione di un unico ambiente open space definito nelle sue parti attraverso l’uso degli elementi d’arredo. Gli spazi di servizio sono organizzati attorno al nucleo della scala. Al piano superiore l’ambiente del living si apre sull'ampia terrazza e sul paesaggio della città. Nelle porte, restaurate e reimpiegate all'interno del progetto, rimane un ricordo classico del precedente appartamento. L’uso di materiali naturali e dalle tonalità chiare conferisce luminosità agli ambienti della casa, creando un’atmosfera intima e domestica.

Luogo: Piove di Sacco

Data: 2017 - 2018

 

Il cliente, l’azienda Vertiv, specializzata in campo internazionale in prodotti di alimentazione critica, gestione termica, rack, monitoraggio e controllo di sistemi informatici e tecnologici, ha richiesto un progetto che seguisse le politiche di marketing e di immagine aziendale adottate da poco con la nuova gestione. Lo studio si è dunque concentrato nella progettazione di ambienti fortemente rappresentativi dove non vengono mai a mancare i colori aziendali, sapientemente inseriti, e le immagini aziendali. 

Con un linguaggio estetico semplice e mirato alla praticità e al confort lavorativo il progetto adotta schermature opache e pareti trasparenti per trasmettere i principi di trasparenza e diversi gradi di privacy nel lavoro.

Berto’s – Nuovi uffici commerciali

Luogo: Tribano (PD)

Data: 2016 - 2018

L’ambizione dell’azienda leader nell’ambito dei prodotti per la cottura professionale, ha portato a cercare una continuità con il concept e con l’estetica della “cucina attiva” nell’ampliamento degli uffici commerciali al piano secondo della sede di Tribano. Il progetto nasce dalla volontà di mantenere forte l’immagine dell’azienda e dei prodotti di questa che sono sempre presenti in un continuum ascendente lungo il percorso che un cliente è portato a fare. Filtri, trasparenze, immagini comunicative, materiali naturali e natura stessa si alternano negli spazi creando un confort lavorativo elevato ed un ambiente accogliente ed informale.

Luogo: Milano

Data: 2016 - 2018

La nuova sede di 5 piani si trova in un edificio nel cuore di Milano dove sono stati allestiti 1200 mq di uffici e 200 mq di showroom. Il progetto riprende i concetti e gli standard già adottati negli showroom e uffici Kering Eyewear di tutto il mondo mantenendo una grande attenzione al design e alla qualità dello spazio. Dal secondo al quinto piano si susseguono gli uffici, illuminati da ampie finestrature, dove sale riunioni e spazi comuni, si alternano garantendo un elevatissimo confort lavorativo. Lo showroom al piano sesto è dotato di una luminosità ideale a tutte le ore del giorno grazie alle ampie terrazze da cui si può godere della vista delle guglie del Duomo.

Luogo: Arzignano, zona industriale

Data: 2016-2018

Nell’area di espansione urbana dedicata quasi esclusivamente ad edifici di tipo terziario ed industria di Arzignano, sorgerà la nuova sede del gruppo Mastrotto, leader internazionale nell'ambito del trattamento e della colorazione del pellame.  Il profilo curvo dei prefabbricati in calcestruzzo è un diretto riferimento alla dinamicità delle forme delle pelli appese ad asciugare e attribuisce un movimento e un ritmo che spezza la monotonia delle grandi dimensioni delle facciate. Le esigenze di utilizzo di macchinari molto ingombranti hanno fatto si che il  progetto assumesse dimensioni molto elevate: con quasi 20.000 mq coperti, la nuova sede disporrà di circa 15.000 mq dedicati all’attività produttiva. L’edificio Tecnoconciaria fronteggia la facciata principale della nuova sede riprendendone gli stessi tratti distintivi.

Luogo: Pianiga  (VE)

Data: 2009 - 2018

 

Il progetto muove dalla necessità di ampliamento dell’attuale sede direzionale dell’azienda e mira alla creazione di una nuova immagine dell’impresa stessa. L'’intento progettuale è stato quello di comporre un insieme armonico, in cui gli edifici, sia pur differenti per forma e funzione, si prestino a una lettura unitaria. Viene così progettato un volume che faccia da nodo tra la parte esistente, il nuovo magazzino e il laboratorio di produzione. La forma scelta segue una linea diagonale rispetto al fronte strada e l’ingresso è posizionato in maniera tale da invitare lo sguardo ed il cliente stesso ad entrare. Il rivestimento metallico di facciata, che funge da coronamento alle ampie vetrate, si ispira al rame, principale materiale utilizzato dall'azienda per le proprie lavorazioni, generando una superficie cangiante e dinamica.

 

Palazzo dell'arte

Luogo: Padova

Data: 2015 - in corso

 

Il progetto, situato in uno dei quartieri immediatamente a sud di Prato della Valle, prevede la demolizione del vecchio Collegio Leopardi, sostituito dal nuovo intervento. L’edificio presenta sei piani fuori terra di cui il primo, adibito a garage, funge da basamento lapideo, e gli altri cinque ad appartamenti. La particolare conformazione a punta del lotto suggerisce lo sviluppo di un edificio costituito da due bracci, all'intersezione dei quali trovano posto le connessioni verticali. Tale conformazione volumetrica consente un doppio affaccio per la quasi totalità delle unità immobiliari. Profonde logge scandiscono il prospetto, consentendo di espandere la zona giorno verso l'esterno, in un continuum spaziale.  Lo spazio verde antistante e l’ampio atrio ospiteranno opere d’arte ed installazioni scuoltoree.

Luogo: Albignasego, Padova
Data: 2015 – in corso

Il progetto prevede il riuso di un edificio industriale per ospitare la nuova sede amministrativa e produttiva dell’azienda Sermen, leader nel settore del confezionamento in tessuto per il mondo delle calzature e della pelletteria. Il nuovo volume di ingresso viene accorpato alle strutture esistenti, distinguendosi per forma e materiali. All’interno del complesso trovano posto gli uffici con uno spazio di ristoro, i laboratori creativi, i magazzini e gli spazi della produzione. Attraverso l’uso del colore gli ambienti esistenti vengono nobilitati e collegati da un’unica logica estetica e compositiva che integra anche gli elementi della struttura preesistente.

Cucina stellata Berto's

Luogo: Tribano (PD)

Data: 2015 - 2016

 

Cucina stellata trova spazio all'interno della rinnovata sede Aziendale Berto's di Tribano, nasce dalla necessità di esportare la tradizione dell’azienda italiana, fondata nel 1973, specializzata nella produzione di prodotti per la cottura professionale. L’obiettivo è quello di creare un ambiente che rimandi ai temi chiave della cucina italiana, familiare, calda e accogliente, attraverso la reinterpretazione dei materiali. Cementine, legno e marmo rosso di Verona si contrappongono alla lucentezza dell'acciaio enfatizzando il design del prodotto dell'azienda. Una cucina fatta in collaborazione e su misura per degli chef stellati, per essere teatro di corsi e seminari culinari, rivolti ai clienti di tutto il mondo.

Showroom Kering Eyewear, Europa

Luogo: Londra, Parigi, Monaco di Baviera, Barcellona

Data: 2015 - in corso

 

Il progetto consiste nel concept design degli showroom e degli uffici dell’azienda Kering Eyewear; il disegno scelto è caratterizzato da contemporaneità e pulizia delle forme, eleganza ma anche funzionalità, consona alla fruibilità dell’ambiente. Sale riunioni e uffici si alternano a spazi comuni, dedicati all'accoglienza del cliente, dove, tramite elementi d'arredo quali "wall-fixture" e "podium" appositamente disegnati, è possible vedere e conoscere i prodotti delle nuove collezioni.

 

Metrature: Londra 360 mq, Parigi 240 mq, Monaco di Baviera 215 mq, Barcellona 140 mq

Showroom Kering Eyewear, Mondo

Luogo: Hong Kong, Shangai, Tokyo, New York, Miami, Singapore, New Dehli, Dubai, Kuala Lumpur, Seoul, Taipei

Data: 2015 - in corso

 

Il progetto consiste nel concept design degli showroom e degli uffici dell’azienda Kering Eyewear; il disegno scelto è caratterizzato da contemporaneità e pulizia delle forme, eleganza ma anche funzionalità, consona alla fruibilità dell’ambiente. Sale riunioni e uffici si alternano a spazi comuni, dedicati all'accoglienza del cliente, dove, tramite elementi d'arredo quali "wall-fixture" e "podium" appositamente disegnati, è possible vedere e conoscere i prodotti delle nuove collezioni.

 

Metrature: Hong Kong 750mq, Shangai 450mq, Tokyo 160mq, New York 370mq, Miami 300mq, Singapore 250mq, New Dehli 150mq, Dubai 250mq, Kuala Lumpur 280mq, Seoul 350mq, Taipei 100mq.

Complesso monumentale Chiesa di Sant'Agnese

Luogo: Padova, centro storico

Data: 2014 - in corso

 

La proposta progettuale parte dall’analisi della vicenda storica che riguarda il complesso edilizio dell’ex chiesa di Sant’Agnese, sconsacrata nel 1927, composto da due parti adiacenti: la chiesa, di impianto romanico, e la parte dell'ex-officina. L’obiettivo è quello di creare un nuovo polo culturale di rilievo, dal carattere fortemente urbano, con un percorso espositivo che ha accesso iniziale dal portale dell’ex Chiesa, percorre la navata, si articola all'interno del volume riqualificato dell'ex officina. L’ampia vetrata sul fondo lo collega al cortile esterno, anch’esso usato come spazio espositivo all'aperto e termina al livello della terrazza. La facciata su via S. Agnese sarà costituita da una doppia pelle, con superficie esterna metallica.

Attico in Brera

Luogo: Milano

Data: 2015 - in corso

 

Il progetto consiste nel rinnovamento di un appartamento privato a Milano, sviluppato su un unico livello, che  ha spinto alla realizzazione di un “open space”, in particolare nella zona giorno, dove sono gli elementi d’arredo a scandire lo spazio ed il suo uso. L’assenza di partizione interne garantisce una buona luminosità all’ambiente; gli interni richiamano un design contemporaneo, pulito, essenziale ma elegante, dove predominano i colori pastello, fatta eccezione per qualche elemento, come le sedute dei divani.

 

Villaggio dei Masi

Luogo: Arabba (BL)

Data: 2015- in corso

 

Villagio dei Masi è un progetto di recupero di un tradizionale maso e degli edifici rurali ad esso annessi, nel comune di Arabba. La lettura d'insieme, il rispetto del paesaggio circostante e della tipologia ampezzana sono i presupposti dai quali muove il progetto. Le scelte fomali son in linea con quelle della tradizione: il possente basamento in pietra  ospita finestre svasate di varie dimensioni, mentre il corpo superiore in legno è caratterizzato dai classici balconi ampezzani, cosi come dai motivi traforati tipici dei fienili. Non si rinuncia a una reinterpretazione del linguaggio architettonico: il cannocchiale previsto nella parte di nuova costruzione del "masetto", culmina con un'ampia vetrata, che incornicia il paesaggio, permettendo all'ospite di godere comodamente del paesaggio innevato da una posizione privilegiata.

Sede Proinvest Holding

Luogo: Mestrino (PD)
Data: 2012 - in corso

 

Forme austere e lineari nobilitate dall'uso di materiali quali il travertino danno vita al progetto per sede direzionale situato nella zona industriale di Mestrino. Con due piani fuori terra destinati ad uffici, e un terzo costituito da una lanterna in vetro che domina dall'alto l'edificio ad uso artigianale. In copertura è previsto un giardino pensile a verde intensivo leggero, che permette di migliorare il comfort climatico degli spazi interni ed aumentare la permeabilità della superficie coperta dal fabbricato. Per quanto riguarda il verde, esso viene mantenuto ed intergrato con l’aggiunta di alberature autoctone a medio fusto.

Complesso residenziale Urban Garden

Luogo: Padova, centro storico
Data: 2009 - 2016

 

Urban Garden è ubicato a a pochi metri da Prato della Valle, nell'area dove sorgeva l'Ospedale dei Pellegrini di San Cristoforo. L'intervento prevede la realizzazione di un complesso di edifici ad uso residenziale ricompresi in un piano di riqualificazione a scala urbana. Il complesso è costituito da tre distinti palazzetti storici di dimensione ed altezza differenti posizionati lungo il fronte stradale, oggetto di ristrutturazione con l'obiettivo di conservare l'impianto tipologico e morfologico che caratterizza i corpi originari, e da un edificio di nuova costruzione. Quest'ultimo parla un linguaggio contemporaneo, con logge che si snodano lungo tutto il perimetro, e parapetti che creano un gioco di vuoti e di pieni. Una corte veneta che racchiude le suggestioni del passato, in un equilibrato incontro con la modernità.

Concept Bar Diemme Experience

Luogo: Padova, centro storico

Data: 2014 - 2015

 

Intervento di progettazione integrale del nuovo Concept Bar Diemme, nei pressi di Prato della Valle. L’innovazione risiede nel fatto che, nel nuovo bar, il reparto per vendita convive con quello atto alla tradizionale distribuzione del prodotto; il vecchio bancone tradizionale, con la sua forma chiusa e la presenza della pedana rialzata, era fisicamente un ostacolo verso il consumatore perciò il progetto si è occupato anche del nuovo format: il banco si rovescia cosicchè l'esercente possa incontrare  facilmente il cliente, in un rapporto più  diretto e paritario, grazie anche all’eliminazione del dislivello. Inoltre con l’introduzione della macchina del caffè nella parte anteriore del bancone e la vicinanza dell’ampio spazio per il ‘caffè show’ viene introdotta un’esperienza totalmente nuova nella consumazione del prodotto.

Sede Kering Eyewear, Villa Zaguri

Luogo: Padova

Data: 2014 - 2015

 

Villa Zaguri è un immobile storico risalente al XVI-XVII secolo. Il complesso monumentale sorge vicino all’argine del fiume Brenta, nello splendido paesaggio agreste del quartiere urbano di Altichiero. Dalla fine dell’anno 2014 l’immobile è stato locato alla società KERING s.p.a., holding leader mondiale nel settore abbigliamento e accessori fondata nel 1962 dall’imprenditore François Pinault, La Villa è stata scelta come headquarter per la divisione del gruppo denominata Kering Eyewear S.P.A. e ospita la parte diezionale, ma anche spazi destinati al design e alla prototipazione. Il disegno degli spazi interni della Villa è stata l'occasione per definire e sviluppare il concept design che caratterizza le sedi dell'azienda, in Europa e nel mondo.

Showroom Safilo

Luogo: Milano

Data: 2012 - 2015

 

Il progetto nasce dalla necessità dell'azienda di avere uno spazio espositivo a Milano, il design scelto per i vari spazi è contemporaneo, minimale, predilige tinte neutre, al fine di enfatizzare il valore del prodotto, sempre al centro dell'attenzione. Lo spazio è scandito dal susseguirsi degli espositori a parete ai quali si contrappongono dei pannelli serigrafati riportanti immagini e loghi rappresentanti i vari brand per cui l'azienda opera. 

Sede Safilo 2.0

Luogo: Padova, zona industriale

Data : 2012 - 2015

 

L’intervento prevede la demolizione del vecchio stabilimento a favore della creazione di un nuovo polo direzionale per l’azienda leader nell’ambito della produzione di occhiali sin dal 1934. Il progetto mira alla creazione di un edificio unitario per forma e funzione, dall’alto contenuto tecnologico. La necessità di utilizzare una struttura prefabbricata, senza voler rinunicare a una identità formale, porta allo studio di un sistema modulare capace di creare una facciata caratterizzata da una forte tensione orizzontale, interrotta solo in corrisponenza dell’ingresso dal cannocchiale centrale.

Villa unifamiliare

Luogo: Casalserugo (PD)
Data: 2011-2014

 

L’area oggetto di intervento è ubicata nella provincia di Padova, in una lottizzazione dove la maggior parte delle edificazioni sono di impronta residenziale degli anni 70. È una nuova filosofia della residenza quella che si è proposta: una villa realizzata interamente in legno, che si inserisce perfettamente in un ambiente in cui la natura è la vera protagonista; le forme sono semplici e lineari e , grazie ai materiali utilizzati,  di tipo naturale, si fonde con il contesto in maniera armonica. Per i rivestimenti esterni infatti si sono previste essenze di legni opportunamente trattati, ciottoli e pietra naturale che si alternano a grandi vetrate che permettono agli ambienti esterni di fondersi con quelli interni.

Sede Berto's

Luogo: Tribano (PD)

Data: 2012

 

L’intervento nasce dalla necessità di dare una nuova immagine alla sede principale dell'azienda Berto's di Tribano. Lo spunto progettuale nasce dall’attività stessa dell’aziende, simbolo dell’italianità nel campo culinario, per produzione di cucine professionali in acciaio. Si è fatto proprio il motto dell’impresa per cui lo stile nasce dal perfetto equilibrio tra forma e contenuto, scegliendo un design contemporaneo, fatto di linee essenziali ma pur sempre elegante. L’edificio rimanda volutamente a tre caratteristiche dell’azienda: il fronte inclinato della facciata simboleggia la volontà di proiezione al futuro propria della famiglia Berto, le finestre a nastro sottolineano l’orizzontalità, presente anche nel design delle cucine stesse, mentre il rivestimento è un chiaro rimando al materiale utilizzato per la realizzazione del prodotto.

Concept Spa Thai

Luogo: Valden, Austria

Data: 2011

 

Concept per l'ampliamento di un celebre albergo nel centro di Velden che prevede lo sviluppo di una Spa su più piani. La continuità con l'esistente, realizzata con la reinterpretazione di materiali tradizionali, si trova nel lungo setto in pietra che collega fisicamente i due corpi lungo il fronte strada.
Gli altri materiali, vetro, acciaio e legno, contribuiscono a rendere il fabbricato leggero e meno incombente sui vicini edifici esistenti.

Palazzetto storico

Luogo: Padova, centro storico
Data: 2007 - 2011


Il necessario rinnovamento della storica vocazione dell' immobile, che sorge in una strada di origine medievale in prossimità delle piazze, riapre la tematica della coniugazione tra storia e contemporaneità . L'idea di progetto nasce dalla volontà  di recuperare i caratteri di un complesso edilizio che anticamente era occupato da un monastero benedettino ed adattarli alle contemporanee esigenze funzionali. Architettura ed interni si integrano armonicamente e gli arredi articolano lo spazio dialogando sia con la valenza storica sia con l' esigenza di un vivere moderno. La ricomposizione di elementi della tradizione architettonica locale e l' utilizzo di materiali nuovi come legno e vetro raggiungono un equilibrio elegante. Il progetto mira anche al recupero della continuità  con lo spazio verde.

Occhio di portico

Luogo: Padova, centro storico
Data: 2008 - 2010


Il tradizionale "occhio di portico" padovano, sviluppato su tre piani fuori terra, adibito a residenza e posizionato in una storica via del centro, diventa qui oggetto di sintesi del restauro architettonico. Mantenendo inalterati, nei prospetti, i principali caratteri dell' edificio, si è cercato, per l' organizzazione spaziale degli interni, di relazionarsi con le esigenze contemporanee. Mentre il prospetto principale viene mantenuto pressochè inalterato nella forometria, salvo alcuni interventi di riordino delle aperture nel sottoportico e nel sottotetto, l' interno è stato concepito come unico volume tridimensionale in cui la distribuzione dello spazio è flessibile e modificabile nel tempo al variare delle esigenze dell' abitare. La scala rappresenta il centro della casa, asse di distribuzione ai vari livelli e ambienti domestici.

Borgo storico

Luogo: Verona
Data: 2009 - 2010

 

Il progetto riguarda la ristrutturazione di una porzione di fabbricato all' interno di un borgo a corte, originariamente ad uso agricolo - rurale, presente in prossimità  del contesto collinare della Valpolicella. Il più importante aspetto della strategia progettuale è la fondamentale incidenza del mondo materico, la naturalezza e la luce come parte del materiale compositivo dell' architettura. La trasformazione degli spazi, da un originario utilizzo prettamente dedicato a deposito e magazzino, ad un nuovo uso residenziale, è avvenuta mediante operazioni di ridistribuzione degli ambienti. Gli spazi originariamente dedicati a deposito e magazzino sono stati trasformati, mediante opere di ridistribuzione degli ambienti, in un nuovo uso residenziale rispettoso del luogo.

Sede Hydrogen

Luogo: Padova, zona industriale
Data: 2009 - 2010


Il progetto prevede il completo restyling esterno ed interno dell'azienda, un brand di abbigliamento che ha da sempre fatto particolare attenzione alla comunicazione visiva d' impatto. Lamiera d'acciaio utilizzata sia nella parte d' accesso sul prospetto frontale sia in versione microforata per la recinzione, rendono maggiormente accattivante il blocco unico esterno. Le pareti laterali dell' edificio propongono una cromia insolita, una pelle mimetica, utilizzando tinte scure monocolore e bicolore. Negli spazi interni traspare la ricerca di coniugare i metodi della moda con quelli del design. L'ambiente interno, completamente openspace, viene interrotto da una serie di scatole di vetro e acciaio che sembrano fluttuare all' interno dello spazio.

Concorso di idee per complesso direzionale e residenziale

Luogo: Brescia
Data: 2010

Il progetto propone la riqualificazione ed il riuso dell’area di via Mantova a Brescia, mediante lo studio di un complesso composto da tre volumi fortemente riconoscibili lungo l’asse trasversale a creare un cono visuale che abbraccia i pendii del monte della Maddalena, al fine di valorizzare la valenza ambientale del territorio. Tutti i percorsi pedonali sono separati dal flusso dei veicoli che vengono confinati all’ingresso della piazza e portati nelle due autorimesse interrate. L’attacco a terra è rappresentato dal disegno di un nuovo spazio pedonale alberato, la “Piazzetta delle X Giornate“ come tributo alla storia della città. La progettazione di questa prevede dieci elementi di arredo e seduta cui viene affiancato un albero; questa è anche luogo d’incontro, un'agorà, adatta ad ospitare piccole manifestazioni ed esibizioni all’aperto.

Concept hotel 5 stelle L

Luogo: Serramarina  (MT)
Data: 2009-2010

Inserito all' interno del contesto naturalistico del comprensorio della provincia di Matera, la masseria di Serramarina ha subito un restauro che ha permesso la sua trasformazione in centro turistico-benessere attrezzato per ospitare convegni e meetings. Il progetto consente la libertà  di rivelare la storia del luogo, di svelare la struttura ed esaltare i materiali locali utilizzati per prevedere la ridistribuzione degli spazi ad uso comune e la progettazione di interni delle aree destinate a suite, mediante l' attenta scelta di arredi, materiali e finiture tali da garantire la realizzazione di una destinazione d' uso ricettiva 5 stelle lusso. Il complesso di Serramarina è dotato di aree benessere con saune, piscine interne ed esterne collegate alle zone relax e ristoro.

Sede Bertani Legnami

Luogo: Piove di Sacco (PD)
Data: 2009

 

Il progetto della nuova sede della Bertani Legnami non può che nascere a partire dalla valorizzazione del materiale lavorato dall'azienda. Il legno è protagonista: si relaziona con le cataste antistanti nel rivestimento dei volumi preesitenti per dettare poi il ritmo nel disegno dell'ampia facciata vetrata del volume a cuspide che culmina in un'ampia loggia.
 

 

 

Villa in montagna

Luogo: Cortina d'Ampezzo (BL)

Data: 2007 - 2010

 

La progettazione di questa villa deriva necessariamente dalla tradizione dell’architettura ampezzana, ove la casa tipo si sviluppa su due piani; i materiali impiegati, oltre che legarsi armonicamente al paesaggio, ne derivano in maniera diretta, basti pensare al fatto che ogni legno  veniva scelto ed impiegato per assolvere ad una determinata funzione. Il progetto di ristrutturazione mantiene i caratteri della casa tipo rurale, non rinnegando mai l’identità e l’autonomia della cultura locale ma cercando di adattare la modernità e il nuovo stile di vita a quei precisi caratteri formali e funzionali.

 

Villa in montagna

Luogo: Cortina d'Ampezzo (BL)
Data: 2007 - 2010


Il progetto prevede la ristrutturazione statica, la ridistribuzione interna, le modifiche dei prospetti, lo studio degli arredi di una villa sulle Dolomiti Bellunesi costruita nel dopo guerra. Come le tipiche case di montagna, anche questa deve necessariamente confrontarsi con la natura circostante dunque il progetto prevede una funzionalizzazione degli spazi interni a favore del godimento delle viste del paesaggio. La giorna giorno, secondo tradizione, resta il fulcro della casa in quanto punto di ritrovo familiare; le forme impiegate sono pure e viene anche ripreso l’abbinamento tipico di cucina e stua.

Edificio direzionale

Luogo: Padova, zona fiera
Data: 2006 - 2010

 

Nel nuovo polo direzionale progettato nella zona fieristica e a pochi passi dal nuovo tribunale della città  si è scelto di lavorare su una doppia faccia, pubblica e privata, interna ed esterna, pesante materia e leggera facciata vetrata unica connessione alla città. I caratteri di questo progetto intendono sottolineare gli effetti di luce del vetro e la natura astratta della materia. Il vetro, infatti utilizzato come facciata principale dell' edificio, è associato a materiali pesanti e opachi. L'edificio è disegnato come una intersezione di due scatole sottolineate da due colori differenti e da una variazione dell' altezza dei volumi.

Edificio residenziale a blocco

Luogo: Montegrotto Terme (PD)     

Data: 2006 - 2010
 

A pochi passi dalla sede comunale questo progetto risponde all' esigenza di offrire un' architettura solida ed austera ma non priva di raffinatezza. Il nuovo edificio offre, fronte strada, il prospetto più corto, enfatizzato dalla linea del tetto a timpano, che ha permesso di adottare una soluzione plastica nel trattamento delle facciate: scolpire irregolarmente il blocco per animarne la composizione. I fronti principali sono disegnati dalla posizione non allineata della forometria e dalla scelta della finitura data da un'alternanza di campiture dipinte con tre differenti tonalità chiare, che si contrappongono al colore scuro del basamento e della struttura dei poggioli. L'edificio è composto da 9 unità abitative su tre piani e due unità  commerciali al piano terra con ampie vetrine, oltre ad un piano interrato destinato ad autorimessa.

Rustico in collina

Luogo: Torreglia (PD)
Data: 2005 - 2009

Il ridisegno del paesaggio è qui protagonista indiscusso del progetto. Insediata nella zona collinare del parco dei Colli Euganei la residenza privata si colloca su un poggio, circondata da un ampio giardino tra vigneti, creando un rapporto discreto e leggero tra natura ed elementi di costruzione, fondamentale al linguaggio architettonico seguito. Il rustico completamente ristrutturato mantiene la forma dell’edificio originario che si sviluppa su due piani fuori terra a cui e’ stato incernierato lateralmente un altro corpo che ospita la piscina coperta; una ampia terrazza panoramica diventa la copertura del corpo più basso verso il pendio. La tenuta rappresenta un raffinato esempio di integrazione alla natura con particolare attenzione al muro, elemento strutturale primario, formato da sassi in trachite lavorati, materiale esistente in loco.

Palazzetto Sant'Agnese

Luogo: Padova, centro storico
Data: 2005 - 2009

 

La progettazione dell'edificio s'inscrive nel progetto più ampio di una ricomposizione urbana, un'operazione di riqualifica di una via principale del centro storico di Padova. La nuova costruzione di 5 residenze signorili con 15 posti auto interrati prende vita dalla demolizione dell'edificio precedente, di bassa valenza storica, e s'inserisce nel tessuto esistente armonizzando il prospetto verso la strada principale riprendendo la cadenza porticata dei piani terra in aderenza, mentre propone un prospetto completamente vetrato, di valenza moderna, verso il giardino interno. Progetto selezionato tra i primi dieci del Concorso Biennale di Architettura Barbara Cappochin con esposizione del progetto nel Tavolo dell'Architettura di Zaha Hadid nel 2009 e per la quinta edizione del Premio per l' urbanistica.

Bar Gran Caffè Diemme

Luogo: Albignasego (PD)

Data: 2009

 

Luogo di sosta, di incontro e svago all’interno di un contesto impreziosito da una cucina ricercata e dai diversi sapori del caffè: a questo si ispira la progettazione del locale, ad un caffè che da decenni viene offerto nelle migliori caffetterie di Padova e provincia. Il progetto propone la realizzazione di un locale che rappresenta un anello di congiunzione tra gli storici Caffè e la contemporanea idea di luogo di incontro, l’origine e la matrice per i diversi Caffè Diemme. La storia viene conservata riproponendo gigantografie storiche dell’azienda ed il posizionamento della tostatrice originaria del secolo scorso, il tutto all’interno di un contesto contemporaneo. Il bancone, rivestito in pietra Orsera, attraversa con forma sinuosa gli spazi del locale abbracciando le sedute della sala.

Complesso polifunzionale Diemme

Luogo:  Albignasego, Padova
Data: 2006 - 2009

 

Il Centro polifunzionale Diemme Padova Sud ospita la sede Diemme, attività produttive, commerciali e direzionali, il tutto progettato secondo un vocabolario geometrico basato sul cerchio ed il quadrato, un sistema di griglie che creano continuità tra planimetria e facciata. La pietra d' Istria Orsera è l' elemento fondamentale della costruzione, è caratterizzata da versatilità e le vibrazioni che la luce esercita sulla sua superficie creano molteplici proiezioni delle facciate: una pietra il cui colore bianco non è mai uguale proprio come bianca e cangiante è la luce. La piazza aperta al pubblico è uno dei fulcri del progetto, posta all' ingresso del complesso favorisce i flussi pedonali; si trova ad una quota superiore rispetto al flusso degli autoveicoli  ed è destinata a diventare un luogo d'incontro.

Spazio sacro

Luogo: Padova, Cimitero Maggiore      

Data: 2006 - 2008

L'intervento è ideato, nella sua tipologia formale, come spazio di accoglienza e meditazione, espresso attraverso una accurata scelta dei materiali. Esso preannuncia la sacralità del luogo, in un graduale passaggio dal collettivo al personale. La cappellina è caratterizzata da pochi ed essenziali elementi: all' esterno si presenta come un monolite in pietra di Vicenza gialla tagliato in mezzeria da una "fascia" di vetro. Questo squarcio di luce che illumina anche l' interno dell' edicola, nel prospetto principale diventa una croce che ne individua l' ingresso. La porta in pietra, mimetizzata nella composizione geometrica di facciata, si apre svelando al suo interno il rivestimento in acciaio corten.

Villa al mare

Luogo: Porto Cervo (OT)
Data: 2007


Il progetto prevede un intervento radicale di trasformazione di una villa sul mare della Sardegna nord-orientale costruita alla fine degli anni '60 dal noto architetto francese Cuelle. L' intervento riguarda la sistemazione degli spazi esterni con la progettazione di una nuova piscina e il disegno dei giardini, la progettazione di spazi di servizio e l' ampliamento della villa con particolare attenzione all' inserimento nel contesto ambientale di pregio e con uso di materiali locali.

Palazzetto storico

Luogo: Padova, centro storico
Data: 2005 - 2007

 

L' edificio risalente al periodo tardo-gotico, ha subito dal '400 fino alla seconda metà  del '700, successivi rimaneggiamenti che ne hanno modificato le caratteristiche tipologiche e distributive. Il palazzo dal 1406 fu dimora dell' insigne umanista Sicco Rizzi. Il programma di questo intervento consiste nel distinguere due parti fondamentali: una domestica ed un' altra di rappresentanza, come richiesto espressamente dalla committenza. Il risultato del progetto, dato anche dalla nuova organizzazione e distribuzione degli spazi interni, può essere letto in maniera duplice: un casa orizzontale ed un' altra verticale. Il salone principale si apre verso un giardino pensile, ripensato con la possibilità  di traslare il convivio dall' ambiente chiuso all' ambiente aperto, ma riparato all' occhio indiscreto.

Palazzetto storico

Luogo: Padova, centro storico
Data: 2005 - 2007

Il restauro del palazzetto di origine settecentesca ricostruisce la continuità del tessuto edilizio storico dell'intera strada medievale sulla quale si affaccia. Il progetto prevede la ristrutturazione dell'intera unità residenziale, sviluppata su tre piani fuori terra ed un piano interrato destinato ad autorimessa e servizi. L'intervento conserva l'impianto tipologico e morfologico del palazzetto originario mantenendo inalterati i prospetti e gli elementi lapidei che caratterizzano le forometrie. All'equilibrio delle forme si unisce un'attenzione particolare all'innovazione tecnologica, riuscendo a trasmettere un'atmosfera domestica alla residenza. Un giardino interno raccorda il volume prospiciente la strada con un annesso in mattoni faccia a vista già  utilizzato come limonaia e sapientemente recuperato.

Complesso residenziale

Luogo: Padova, centro storico
Data: 2003 - 2007

 

Storiche forometrie costituite rispettivamente da una quadrifora e da una trifora entrambe con poggiolo in pietra sottolineano l' importanza dei due palazzi di epoca quattro-cinquecentesca con cortili interni ed annessi, che prospettano una via di origine romana. Obbiettivo del progetto è quello di conservare l' impianto tipologico e morfologico che caratterizza i corpi originari ricomponendo l' autonomia delle due diverse unità  edilizie che in epoche recenti sono state unificate distributivamente. La finalità del progetto è quella di valorizzare la tipologia del classico palazzo veneto con androne al piano terra di accesso al cortile esclusivo, la scala posta lateralmente, il piano nobile con il salone passante e le stanze principali ai lati dello stesso, con una riflessione attenta alle nuove esigenze dell' abitare contemporaneo.

Palazzo storico

Luogo: Padova, centro storico

Data: 2001 – 2006

 

La progettazione dell' edificio si articola nelle opere di ristrutturazione degli spazi privati di una porzione di palazzo storico risalente al XVI- XVII secolo . Gli interventi di ridistribuzione e riprogettazione si sono concentrati negli ambienti interni, fornendo un aspetto fruibile e consono ad un' abitare dei nostri tempi, mantenendo sempre il massimo rispetto per la valenza storica dell' involucro rappresentata dalla presenza di intonaci, stucchi ed affreschi originari. Mediante la progettazione degli interni in dettaglio si è riusciti a creare un attento collegamento tra l' aspetto estetico originale e l' attuale funzionalità spaziale

Please reload